Qualche cenno sulla nostra storia

2003, guerra in Iraq, un conflitto che nasce dal dichiarato obiettivo di deporre un dittatore e consegnare ad un popolo il bene della democrazia.

Fantasmi di guerre tra religioni, di scontri tra civiltà si agitano nell'aria. Ecco da qui parte la nostra esperienza, dal desiderio ineludibile della pace, dalla convinzione che il credere in Dio mai può sostenere un' azione violenta.

Una coppia di coniugi decide di esprimere visibilmente la volontà di pacifica convivenza tra persone di fedi diverse, Cristiani, Ebrei e Islamici. Si forma un piccolo gruppo tra gli amici di sempre e inizia un percorso di conoscenza più profonda , qualche anno per superare timori e diffidenze, in tutti sempre la disponibilità di mettersi in gioco e tentare un dialogo sincero.

In questi anni tanto è stato fatto, procedendo con l'umiltà necessaria a un cammino di questo genere.

La nostra prima impresa comune, per questo a noi molto cara, è stata l'organizzazione di un concerto a favore di Nevè Shalom.

Nevè Shalom-wahat as-Salam (Oasi di Pace) è un villaggio vicino a Gerusalemme fondato nel 1972 da Bruno Hussar, un sacerdote cattolico, ebreo. Egli credette nella necessità e possibilità che ebrei e palestinesi di diverse professioni religiose imparassero a vivere insieme e radunando intorno a sè persone di buona volontà, realizzò con loro un progetto ardito, ma concreto. Sostenere questa realtà ci sembrò il modo migliore per "fare" qualcosa insieme.

Nel tempo, oltre ai nostri incontri di confronto e formazione, alla partecipazione ad eventi coerenti con il nostro impegno abbiamo offerto sostegno ad altre associazioni impegnate in ambiti diversi col comune intento di promuovere la dignità dell'uomo.

Nel 2010 abbiamo deciso di darci un assetto associativo, col nome "Figli di Abramo - Amici per la pace".

Si prosegue sulla strada già intrapresa, con l'entusiasmo e la convinzione che ci hanno accompagnato fin qui e ci fa piacere ricordare gli amici che ci hanno sostenuto e incoraggiato, pensiamo a Padre Giovanni Antonini e Padre Pino Giannini, missionari comboniani, ora entrambi in Africa dove proseguono la loro opera.

1/7

25 settembre 2011

clicca sulla foto per ingrandire

Febbraio 2012 - Fiori di Pace

1/3

Trieste - Giornata Ebraica

Assisi Giugno 2010

Incontro di fine anno

Progetto Fiori di Pace Foto di Gruppo alla FNSI